Contenuto principale

Diagnosi precoce del diabete mellito di tipo 2

.

Se sei DIABETICO e non lo sai, la tua salute è in BILICO!

Il diabete rappresenta quello che l’ONU ha definito un grave problema di sanità pubblica per il pianeta. Si stima infatti che il numero di persone colpite dal diabete sia in costante crescita a livello mondiale, così come le morti causate da questa malattia.

Il diabete di tipo 2, nello specifico, è molto diffuso in tutto il mondo anche se una significativa quota di diabetici non sa di essere ammalato. Il rischio di sviluppare questa patologia aumenta con l’età e con la presenza di sovrappeso, obesità e per l’eccessiva sedentarietà.

Perché aderire allo screening per l’individuazione precoce del diabete mellito di tipo 2

Il diabete di tipo 2, che si caratterizza per la presenza di quantità eccessive di glucosio (zucchero) nel sangue, è una malattia “silenziosa” che agisce per diversi anni indisturbata dal momento che l’iperglicemia non è avvertita dalla persona. Ciò significa che non vi sono generalmente sintomi evidenti o, se presenti, vengono facilmente ignorati e la scoperta del diabete può avvenire in modo del tutto casuale.

Purtroppo, molto spesso, la diagnosi di questa forma di diabete è tardiva e possono essere già presenti complicanze ad uno stato avanzato. Le maggiori complicanze derivanti dal diabete sono a livello circolatorio, oculare, renale e neurologico.

Che cos’è lo screening?
Lo screening è un’indagine su tutta la popolazione per individuare il diabete in una fase precoce della malattia in modo da prevenire l’insorgenza di complicazioni.

Come aderire allo screening?

È possibile aderire allo screening dopo aver ricevuto la lettera personale di invito tramite posta. Questo invito verrà inviato nell’arco di 3 anni a tutta la popolazione residente in Provincia di Bolzano di età compresa fra i 35 ed i 74 anni. Tramite il QR code o il link presente sull’invito ogni cittadino/cittadina può accedere alla compilazione del questionario tramite un codice identificativo, anch’esso presente nella lettera di invito.

Qualora il questionario evidenzi una situazione di rischio per lo sviluppo di diabete, il cittadino o la cittadina riceverà un invito via mail ad effettuare un semplice test di laboratorio per la misurazione dell’emoglobina glicata. Si tratta di un prelievo di sangue che permette di identificare la concentrazione plasmatica media del glucosio relativa ad un lungo periodo di tempo. L’esame potrà essere eseguito gratuitamente presso qualsiasi Laboratorio accreditato dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige.

Se il valore dell’emoglobina glicata risulterà elevato, la persona interessata verrà nuovamente contattata per ulteriori approfondimenti.


Come si può ridurre il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2?

Sovrappeso e obesità rappresentano un fattore di rischio per malattie frequenti come la cardiopatia coronarica, il diabete e alcuni tipi di tumori. Sovrappeso o obesità si possono prevenire con delle semplici regole:
Alimentazione più sana: mangia più frutta e verdura, riduci il consumo di carne e di grassi di origine animale, bevi meno bevande zuccherate! Maggiori informazioni si trovano qui.

Più movimento: tra i suoi effetti benefici l’attività fisica attiva il metabolismo dei grassi riducendo le riserve corporee di grasso; il movimento inoltre influenza il metabolismo degli zuccheri prevenendo diabete e malattie cardiovascolari. Per maggiori informazioni clicca qui.

Fumo: studi epidemiologici dimostrano che i fumatori hanno un rischio di sviluppare il diabete doppio rispetto ai non fumatori, perciò smetti di fumare!
Smettere è possibile! Rivolgiti ai nostri centri di consulenza, clicca qui.

Modera il consumo di alcol!
Un consumo eccessivo di alcol a lungo termine danneggia il cervello, il fegato e il pancreas oltre ad aumentare il rischio di alcuni tumori e di malattie cardiovascolari. Un consumo eccessivo di alcol inoltre favorisce l’insorgere di sovrappeso, aumenta i trigliceridi e la pressione sanguigna, con conseguente aumentato rischio di sviluppare il diabete.

Cosa vuol dire consumo moderato di alcol?
Nel maschio adulto: fino a 24 g alcol al giorno (due bicchieri), nella femmina adulta e negli ultra 65enni fino a 12 g alcol al giorno (un bicchiere).

Se non bevi alcol, non cominciare nemmeno!


Privacy e informazioni

Privacy
Il trattamento dei dati personali avverrà nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati e nei limiti strettamente necessari così come evidenziato nell’informativa stessa.

Informazioni

Per ulteriori informazioni può contattare il numero 334 1176369 (da lunedì a venerdì, ore 9.00-12.00). Per ottenere aiuto nella compilazione o nell’interpretazione del questionario può rivolgersi anche all’Associazione “Diabetes Union - Alto Adige Südtirol”, tel. 0471 401 761 (da lunedì a venerdì ore 9.00-12.00 e lunedì pomeriggio ore 14.00-17.30).