Contenuto principale

FAQ - Domande e risposte

Ricerca

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

Quali reazioni avverse sono state registrate?

Questi vaccini vengono attualmente somministrati a decine di milioni di persone in tutto il mondo. Uno o due giorni dopo la vaccinazione sono state osservate le seguenti reazioni collaterali:
• dolore nel sito dell’iniezione
• stanchezza, mal di testa o dolori muscolari o articolari, a volte brividi o febbre.
Queste reazioni sono di solito lievi; possono essere un po’ più forti, ma raramente. Scompaiono spontaneamente dopo uno o al massimo tre giorni e possono essere attenuate con l’assunzione di paracetamolo.
In generale, con i vaccini Pfizer BioNTech e Moderna, gli effetti collaterali tendono a verificarsi dopo la seconda dose, mentre con Vaxzevria (ex AstraZeneca) questi si verificano dopo la prima dose.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 19.02.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

Cosa devo fare se si verificano effetti collaterali?

Si prega di segnalare effetti collaterali al Suo Medico di Medicina generale o a VigiCOVID.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 03.05.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il programma vaccinazionale – chi sarà vaccinato e quando?]

Ho avuto il Covid. Quante dosi di vaccino devo fare e qual è la tempistica?

Secondo l’ultima circolare del Ministero della Salute del 21.07.2021 è possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino anti-SARS-CoV-2/COVID-19 nei soggetti (sintomatici e non) con pregressa infezione purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione.

Malattia e guarigione devono essere documentate con un test PCR affinché il Ministero della Salute le consideri per il rilascio del Green Pass. I test antigenici sono in tal senso accettati unicamente se svolti nel periodo 14.01.2021 - 11.04.2021.

Per soggetti con condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, in caso di pregressa infezione da SARS-CoV-2, resta valida la raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Infovac; data: 13.08.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

Ho preso degli antidolorifici prima della vaccinazione. Posso comunque vaccinarmi?

Non ci sono problemi se gli antidolorifici (per es. paracetamolo, ibuprofene) vengono assunti prima della vaccinazione (anche giorni prima).

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 05.03.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

Assumo numerosi farmaci. Con chi posso parlare per sapere se in tal caso la vaccinazione è appropriata?

Durante il colloquio anamnestico che si svolge prima della vaccinazione, c'è la possibilità di fare domande sui farmaci che si stanno assumendo.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 05.03.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

È possibile donare il sangue alcuni giorni dopo la vaccinazione?

Il Centro Nazionale Sangue fornisce le seguenti indicazioni:
- persone vaccinate con virus attenuati (ad es. vaccini che utilizzano la tecnologia del vettore virale o virus vivi attenuati) possono essere accettate alla donazione di sangue dopo almeno 4 settimane dopo la vaccinazione.
- persone asintomatiche vaccinate con virus inattivati, vaccini che non contengono agenti vivi o vaccini ricombinanti (ad es. vaccini a base di mRNA o sub-unità proteiche) possono essere accettate alla donazione di sangue dopo almeno 48 ore dopo la vaccinazione.
Quale misura precauzionale, persone che abbiano sviluppato sintomi dopo la somministrazione del vaccino anti-SARS-CoV-2 possono essere accettate alla donazione di sangue dopo almeno 7 giorni dalla completa risoluzione dei sintomi.

onte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Centro Nazionale Sangue; data: 07.07.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

Dove ricevo il certificato di vaccinazione?

Normalmente, il certificato di vaccinazione viene consegnato direttamente al centro vaccinale. Qualora non fosse possibile ottenerlo, può essere richiesto successivamente al servizio di igiene del rispettivo comprensorio sanitario scrivendo una mail a uno dei seguenti indirizzi con allegata una copia della propria carta d'identità.

- Comprensorio di Bolzano: impfungen.bz@sabes.it
- Comprensorio di Merano: impfungen.me@sabes.it
- Comprensorio di Bressanone: impfungen.bx@sabes.it
- Comprensorio di Brunico: impfungen.bk@sabes.it 

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Infovac; data: 13.08.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

Ora sono state identificate delle mutazioni del virus SARS-CoV-2: la vaccinazione aiuta anche contro queste varianti?

Le mutazioni dei virus si ripetono continuamente. Gli esperti presumono che la vaccinazione sia efficace anche contro queste nuove mutazioni. Per le persone vaccinate è quasi impossibile un decorso fatale della malattia.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 17.02.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

La vaccinazione offre una protezione al cento per cento?

L'efficacia della vaccinazione BioNTech Pfizer è del 95% e della vaccinazione Moderna è del 94,1%. Ciò significa, come per ogni vaccinazione, che ci saranno persone che non costruiranno una protezione sufficiente nonostante la vaccinazione. Pertanto, è importante continuare a rispettare le misure di sicurezza.
Vaxzevria (ex AstraZeneca): L'efficacia dipende dal dosaggio e dall'intervallo di tempo tra la prima e la seconda dose. In Alto Adige, la seconda dose verrà somministrata dopo tre mesi. Questo permetterà di raggiungere un'efficacia di l'82,4%.
L'efficacia di Johnson & Johnson è del 76,7% dopo 14 giorni e del 85,4% dopo 28 giorni. 

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 05.05.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il programma vaccinazionale – chi sarà vaccinato e quando?]

Come fanno a vaccinarsi le persone provenienti dal resto d’Italia, da paesi dell'UE o da paesi che non fanno parte dell’UE che soggiornano permanentemente in Alto Adige per motivi di lavoro?

Per le persone in possesso di un codice fiscale italiano che non sono ancora registrate presso il Servizio Sanitario dell'Alto Adige, vale quanto segue: per i dipendenti con un contratto di lavoro in Alto Adige, i dati sono già noti all'Azienda Sanitaria. In questo caso, gli interessati possono registrarsi direttamente online o comunicare le loro generalità, compreso il numero di telefono, al seguente indirizzo infovax@sabes.it. 

A registrazione avvenuta si riceverà un messaggio all'indirizzo e-mail indicato con la comunicazione che è possibile prenotare un appuntamento vaccinale o, in alternativa, fissarlo direttamente per telefono.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 27.08.2021