Contenuto principale

FAQ - Domande e risposte

Ricerca

[Greenpass]

Per quanto tempo è valido il Green Pass?

La durata della validità della certificazione varia in base alla propria situazione.

A) Vaccinazione:
1. Se la prima delle due dosi richieste è stata somministrata, la certificazione viene generata 12 giorni dopo la vaccinazione ed è valida a partire dal 15° giorno fino alla dose successiva, per un massimo di 42 giorni se sono stati inoculati i vaccini Pfizer o Moderna. Per AstraZeneca, i giorni di validità sono 84.
Dunque, se ad esempio la seconda dose viene somministrata 60 giorni dopo la prima vaccinazione con Pfizer, il Green Pass è già scaduto il 42° giorno dopo tale inoculazione. Tuttavia, dopo la seconda vaccinazione, viene rilasciato un Green Pass 2/2 dosi, che è già valido il giorno dopo il ciclo di immunizzazione completato.
2. Se è stata somministrata una seconda dose o una dose singola nel caso di pregressa infezione, la certificazione verrà rilasciata entro pochi giorni. Questa è valida per 12 mesi dalla data di vaccinazione o avvenuta guarigione.
3. Nel caso di una dose vaccinale singola, la conferma è generata a partire dal 15° giorno di somministrazione ed è valida per 12 mesi.

B) Test PCR o test antigenico negativo 
Nel caso di un PCR o di un test antigenico negativo, la conferma viene rilasciata entro poche ore ed è valida per un PCR 72 ore e per un test antigenico 48 ore dal momento del test.

C) Guarigione
Per i guariti da Covid, la conferma viene rilasciata il giorno dopo la guarigione ed è valida per 180 giorni (6 mesi). Se una vaccinazione viene effettuata entro 12 mesi, il ciclo vaccinale è considerato completo.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 01.10.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

Il vaccino è sicuro?

Il vaccino contro il virus SARS-CoV-2 ha superato tutte le fasi di verifica sull’efficacia e sulla sicurezza come previsto per tutti gli altri vaccini. Tali verifiche sono state portate avanti su un numero assai elevato di persone: dieci volte superiore agli standard di analoghi studi per lo sviluppo dei vaccini. Perciò è stato possibile realizzare uno studio di grandi dimensioni, sufficiente per dimostrare efficacia e sicurezza. Inoltre, si tratta di un processo che non è nuovo e viene dalla ricerca sul cancro. Da 25 anni è usato sugli esseri umani.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 05.02.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

Quali sono i rischi di questi nuovi vaccini?

In rari casi, può verificarsi una reazione allergica nelle persone che in passato hanno avuto una reazione allergica a un vaccino o a uno dei componenti dei nuovi vaccini. Tuttavia, tale reazione allergica può essere curata bene sul posto.

I due vaccini vettoriali Vaxzevria di AstraZeneca e Janssen di Johnson & Johnson hanno causato, in rarissimi casi, trombocitopenica trombotica nelle persone più giovani, motivo per cui questi vaccini saranno somministrati solo alle persone dai 60 anni in su in base alla circolare del Ministero della Salute dell’11.06.2021.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 21.06.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

Dove si vaccina?

Le vaccinazioni vengono effettuate presso i Centri per le vaccinazioni dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige e presso i medici di medicina generale che eseguono la vaccinazione.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 01.06.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

Posso farmi vaccinare anche dal mio Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera Scelta?

Se il medico di medicina generale sostiene la campagna vaccinale ed è stato autorizzato a vaccinare in ambulatorio, la vaccinazione è possibile presso il medico di medicina generale (Medici di Medicina generale che eseguono la vaccinazione).

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 21.06.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il programma vaccinazionale – chi sarà vaccinato e quando?]

Quando sarò vaccinato?

Dal 11.06.2021 tutte le cittadine e tutti i cittadini a partire dai 12 anni possono prenotarsi per la vaccinazione contro il Covid. Informazioni si trovano al sito vaccinazioneanticovid.it (appuntamenti vaccinali). Vengono offerti tutti i vaccini - vedasi sotto download al sito web www.vaccinazioneanticovid.it.

Al momento della prenotazione, è importante tenere presente che la seconda vaccinazione per i vaccini Pfizer/BioNTech e Moderna è prevista dopo 28 giorni, quella per AstraZeneca/Vaxzevria dopo 3 mesi e difficilmente può essere rimandata. Il vaccino di Johnson&Johnson è una monodose.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 23.07.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

Cosa devo portare nel momento in cui mi presento per la vaccinazione?

Si prega di portare con sè un documento d'identità valido e la tessera sanitaria. Se state assumendo dei farmaci, dovreste portare con voi un elenco di tali farmaci ed eventuali relazioni mediche. Se possibile, scaricate e stampate anche la scheda anamnestica e il modulo di consenso, compilateli e portateli con voi. Questi documenti sono scaricabili al sito www.vaccinazioneanticovid.it (download).

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 18.02.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Vaccini]

Dove vengono conservati i vaccini?

I vaccini vengono conservati all'ospedale di Bolzano in ultracongelatori ad una temperatura di -80° e -60° (BioNTech Pfizer) o tra -25°C e -15°C (Moderna e Johnson & Johnson) e successivamente distribuiti ai 7 ospedali dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige. Dopo lo scongelamento i vaccini presentano tempi di stabilità diversi, mantenuti a temperatura compresa tra 2°C e 8°C il vaccino di BioNTech Pfizer dev'essere consumato entro 5 giorni, Moderna entro 30 giorni e Johnson & Johnson entro 3 mesi. Il vaccino di Vaxzevria (AstraZeneca), invece, può essere conservato fino a data scadenza in un normale frigorifero tra 2°C e 8°C.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 29.04.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Vaccini]

Che cos’è la “vaccinazione eterologa”?

Il Ministero della Salute ha predisposto che tutti i soggetti al di sotto dei 60 anni che hanno ricevuto una prima dose di Vaxzevria (ex-AstraZeneca) dovranno completare il loro ciclo vaccinale con una seconda dose di vaccino Comirnaty (Pfizer/BioNTech) o Moderna da somministrare a distanza di 8-12 settimane. Da questo cambio, dunque, deriva la definizione di vaccinazione eterologa.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 29.07.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Vaccini]

La vaccinazione contro il Covid può essere somministrata contemporaneamente alla vaccinazione antinfluenzale o deve intercorrere un intervallo di tempo fra l’una e l’altra?

La vaccinazione contro il Covid e la vaccinazione antinfluenzale possono essere somministrate durante un'unica seduta vaccinale. Questo vale sia in caso di inoculazione della prima dose di vaccino Covid che per il richiamo.
La vaccinazione simultanea con un vaccino vivo - per esempio contro la febbre gialla, il morbillo o la varicella - non è invece raccomandata. In tal caso, infatti, andrebbe osservato un intervallo di almeno 14 giorni tra l'immunizzazione con un vaccino vivo e la dose vaccinale anti-Covid.

N.B. Al momento, la dose di vaccino antinfluenzale in aggiunta a quella anti-Covid viene somministrata nei centri vaccinali esclusivamente alle persone over 60 non ancora vaccinate nonché alle/gli appartenenti ai gruppi target per i quali è prevista l’inoculazione della dose booster del vaccino (ultraottantenni e pazienti ultrafragili)  contro il coronavirus.

Fonte: Ministero della Salute, Data: 02.10.2021