Contenuto principale

FAQ - Domande e risposte

Ricerca

[Vaccinazione Covid-19 - Il programma vaccinazionale – chi sarà vaccinato e quando?]

Quando sarò vaccinato?

Tutte le date relative alle vaccinazioni sono disponibili sul sito web www.vaccinazioneanticovid.it a cura dell'Azienda Sanitaria dell'Alto Adige.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 13.01.2022

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

Cosa devo portare nel momento in cui mi presento per la vaccinazione?

Si prega di portare con sè un documento d'identità valido e la tessera sanitaria. Se state assumendo dei farmaci, dovreste portare con voi un elenco di tali farmaci ed eventuali relazioni mediche. Se possibile, scaricate e stampate anche la scheda anamnestica e il modulo di consenso, compilateli e portateli con voi. Questi documenti sono scaricabili al sito www.vaccinazioneanticovid.it (download).

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 18.02.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Vaccini]

Dove vengono conservati i vaccini?

I vaccini vengono conservati all'ospedale di Bolzano in ultracongelatori ad una temperatura di -80° e -60° (BioNTech Pfizer) o tra -25°C e -15°C (Moderna e Johnson & Johnson) e successivamente distribuiti ai 7 ospedali dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige. Dopo lo scongelamento i vaccini presentano tempi di stabilità diversi, mantenuti a temperatura compresa tra 2°C e 8°C il vaccino di BioNTech Pfizer dev'essere consumato entro 5 giorni, Moderna entro 30 giorni e Johnson & Johnson entro 3 mesi. Il vaccino di Vaxzevria (AstraZeneca), invece, può essere conservato fino a data scadenza in un normale frigorifero tra 2°C e 8°C.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 29.04.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Vaccini]

Che cos’è la “vaccinazione eterologa”?

Il Ministero della Salute ha predisposto che tutti i soggetti al di sotto dei 60 anni che hanno ricevuto una prima dose di Vaxzevria (ex-AstraZeneca) dovranno completare il loro ciclo vaccinale con una seconda dose di vaccino Comirnaty (Pfizer/BioNTech) o Moderna da somministrare a distanza di 8-12 settimane. Da questo cambio, dunque, deriva la definizione di vaccinazione eterologa.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 29.07.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Vaccini]

La vaccinazione contro il Covid può essere somministrata contemporaneamente alla vaccinazione antinfluenzale o deve intercorrere un intervallo di tempo fra l’una e l’altra?

La vaccinazione contro il Covid e la vaccinazione antinfluenzale possono essere somministrate durante un'unica seduta vaccinale. Questo vale sia in caso di inoculazione della prima dose di vaccino Covid che per il richiamo.
La vaccinazione simultanea con un vaccino vivo - per esempio contro la febbre gialla, il morbillo o la varicella - non è invece raccomandata. In tal caso, infatti, andrebbe osservato un intervallo di almeno 14 giorni tra l'immunizzazione con un vaccino vivo e la dose vaccinale anti-Covid.

N.B. Al momento, la dose di vaccino antinfluenzale in aggiunta a quella anti-Covid viene somministrata nei centri vaccinali esclusivamente alle persone over 60 non ancora vaccinate nonché alle/gli appartenenti ai gruppi target per i quali è prevista l’inoculazione della dose booster del vaccino (ultraottantenni e pazienti ultrafragili)  contro il coronavirus.

Fonte: Ministero della Salute, Data: 02.10.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

Quali reazioni avverse sono state registrate?

Questi vaccini vengono attualmente somministrati a decine di milioni di persone in tutto il mondo. Uno o due giorni dopo la vaccinazione sono state osservate le seguenti reazioni collaterali:
• dolore nel sito dell’iniezione
• stanchezza, mal di testa o dolori muscolari o articolari, a volte brividi o febbre.
Queste reazioni sono di solito lievi; possono essere un po’ più forti, ma raramente. Scompaiono spontaneamente dopo uno o al massimo tre giorni e possono essere attenuate con l’assunzione di paracetamolo.
In generale, con i vaccini Pfizer BioNTech e Moderna, gli effetti collaterali tendono a verificarsi dopo la seconda dose, mentre con Vaxzevria (ex AstraZeneca) questi si verificano dopo la prima dose.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 19.02.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

Cosa devo fare se si verificano effetti collaterali?

Si prega di segnalare effetti collaterali al Suo Medico di Medicina generale o a VigiCOVID.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 03.05.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il programma vaccinazionale – chi sarà vaccinato e quando?]

Ho avuto il Covid. Quante dosi di vaccino devo fare e qual è la tempistica?

Secondo l’ultima circolare del Ministero della Salute del 21.07.2021 è possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino anti-SARS-CoV-2/COVID-19 nei soggetti (sintomatici e non) con pregressa infezione purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione.

Malattia e guarigione devono essere documentate con un test PCR affinché il Ministero della Salute le consideri per il rilascio del Green Pass. I test antigenici sono in tal senso accettati unicamente se svolti nel periodo 14.01.2021 - 11.04.2021.

Per soggetti con condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, in caso di pregressa infezione da SARS-CoV-2, resta valida la raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Infovac; data: 13.08.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Sicurezza ed efficacia del vaccino]

Le persone già vaccinate potrebbero essere comunque infettive per gli altri?

Lo scopo degli studi registrati era di valutare l’efficacia dei vaccini nel proteggere dalla malattia COVID-19. Le ricerche per stabilire se le persone vaccinate, infettate in modo asintomatico, possano contagiare altri soggetti sono in corso. Poiché è possibile che, nonostante l’immunità protettiva, in qualche caso il virus possa persistere nascosto nella mucosa nasale, le persone vaccinate e quelle che sono in contatto con loro devono continuare ad adottare le misure di protezione anti COVID-19.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco; data: 01.12.2021

[Vaccinazione Covid-19 - Il procedimento per le vaccinazioni]

Ho preso degli antidolorifici prima della vaccinazione. Posso comunque vaccinarmi?

Non ci sono problemi se gli antidolorifici (per es. paracetamolo, ibuprofene) vengono assunti prima della vaccinazione (anche giorni prima).

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Agenzia italiana del farmaco, Infovac; data: 05.03.2021