Contenuto principale

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 31.05.2019 | 17:21

Antonio Frena è il nuovo primario della Divisione Chirurgia

Ieri (30.05.2019) la Direzione generale ha nominato Antonio Frena quale nuovo Primario della Divisione Chirurgia generale all’Ospedale di Bolzano. La sua nomina avrà effetto a partire dal 1° giugno 2019.

Antonio FrenaZoomansichtAntonio Frena

Durante la selezione cinque candidati sono risultati idonei. Alla fine, è stato scelto Antonio Frena per la sua pluriennale esperienza nel reparto di chirurgia generale e la sua conoscenza dell'oncologia chirurgica a livello provinciale, le sue proposte originali per aumentare la partecipazione di giovani specialisti e le sue proposte e idee nel campo dell'educazione e dello sviluppo del personale.

Nato a Roma nel 1962 ma di origine ladina, dopo la maturità classica al Liceo Carducci di Bolzano, Antonio Frena si è laureato all’università Cattolica di Roma nel 1987. Specializzatosi in Chirurgia Generale a Bologna e in Chirurgia Oncologica Epatobilipancreatica a Parigi (F), ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biologia dei Tumori dell’Apparato Digerente a Modena. Il suo campo di attività clinica e di ricerca, dopo i primi anni dedicati al trapianto di fegato, si è sviluppato nell’ambito della chirurgia oncologica di fegato, vie biliari e pancreas. Ha trascorso alcuni periodi di perfezionamento all’estero, a Mannheim in Germania, a Los Angeles all’UCLA (USA) e a Parigi (F).

A Bolzano dal 1994, era in precedenza il responsabile della struttura semplice di Chirurgia del Fegato e vie Biliari. L’attività scientifica di Frena conta 275 pubblicazioni, la partecipazione a diversi progetti di ricerca nazionali ed internazionali, la presenza nell’Editorial Board di riviste scientifiche. La sua casistica operatoria consiste in oltre 3700 interventi chirurgici.


Informazioni per i media:
Ripartizione comunicazione, marketing e relazioni pubbliche dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, tel. 0471 90 71 53

(PAS/MK)



Altre notizie di questa categoria