Contenuto principale

News

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 16.10.2019 | 15:40

„Sicurezza: una prioritá assoluta“

In seguito all’aggressione subita da un infermiere presso il Pronto soccorso dell’Ospedale di Merano, l’Assessore provinciale Thomas Widmann ed il Direttore generale dell’Azienda sanitaria, Florian Zerzer, hanno concordato di chiedere un incontro con il Commissariato del Governo, per valutare eventuali miglioramenti di sicurezza nelle Unità operative dei Pronto soccorso altoatesini.

"Sicurezza: una priorità assoluta"Zoomansicht"Sicurezza: una priorità assoluta"

Secondo le informazioni del Direttore generale, Florian Zerzer, il problema è noto; purtroppo in alcuni casi, che negli ultimi tempi sono divenuti più frequenti, si arriva a delle vere e proprie aggressioni; particolarmente interessati sono i servizi di Pronto soccorso o anche gli ambiti psichiatrici all’interno dell’Azienda sanitaria. „Vediamo che anche nel vicino Tirolo o nel resto d’Italia le aggressioni, anche contro i collaboratori e collaboratrici sanitari, si ripetono in continuazione, così che le strutture sanitarie sono costrette a correre ai ripari, ricorrendo a misure di sicurezza per la popolazione e per il proprio personale”. In Alto Adige ne sono coinvolti tutti i servizi di Pronto soccorso. Ad esempio, recentemente, si è registrato un caso anche al Pronto soccorso di Bolzano e uno a Silandro. 

Per questo l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige si è già attivata nell’autunno scorso; un incontro ha avuto luogo qualche mese fa presso il Commissariato del Governo di Bolzano, ottenendo che i Carabinieri svolgono dei giri di ispezione notturni al Pronto soccorso di Bolzano. Un passo che si sarebbe già rivelato efficace, come il Primario del Pronto soccorso di Bolzano, Mario La Guardia, ha riferito. In loco sono anche presenti i servizi interni di vigilanza, che hanno tuttavia limitati poteri. Gli accessi al Pronto soccorso e le sale di aspetto sono inoltre video-sorvegliate. L’aggressione perpetrata ieri è stata registrata ed è anche già in mano alle forze dell’ordine. 

E‘ palese che la collaborazione con le forze dell’ordine deve essere ulteriormente rafforzata. L’Assessore provinciale Thomas Widmann ed il Direttore generale Florian Zerzer hanno concordato di proporre al Commissariato del Governo un “incontro per la sicurezza” per valutare se e in che modo siano possibili delle misure di aiuto a rendere gli ospedali e in primo luogo i Pronto soccorso ancora più sicuri. 

L’infermiere interessato è ancora in fase di trattamento. Il Direttore generale Florian Zerzer augura ai collaborati, anche agli interessati di Silandro e Bolzano, una buona guarigione e ringrazia per il loro impegno: “E’ inaccettabile che chi sta svolgendo il proprio lavoro, sia esposto a simili aggressioni. Ciascun collaboratore e ciascuna collaboratrice sul posto di lavoro dovrebbe sentirsi sicuro.” 

Informazioni per i media: Rip. Comunicazione, marketing e relazioni con il pubblico, tel. 336 7677220

(SF/EC)



Altre notizie di questa categoria