Contenuto principale

News

Ospedale di Bolzano | 23.12.2021 | 13:01

Una “bella emergenza” all’Ospedale di Bolzano

Ieri, 22 dicembre 2021, Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Bikers e Unicef sono stati impegnati in un’emergenza davvero speciale: accompagnare Babbo Natale dai bambini ricoverati in Pediatria.

foto di gruppo da sx: Poliziotto, Battisti, Daidone, Pallini e BikersZoomansichtfoto di gruppo da sx: Poliziotto, Battisti, Daidone, Pallini e Bikers

Volti ansiosi e curiosi di bimbi che, dietro ai vetri delle finestre del Reparto di Pediatria di Bolzano, aspettavano l’arrivo di Babbo Natale. Un quadretto insolito, come inconsueto è stato l’arrivo del Babbo Natale che, ovviando alle restrizioni dovute alla pandemia in corso, è riuscito a non far mancare la propria rassicurante presenza ai piccoli ricoverati, anche in queste feste natalizie. I Vigili del Fuoco di Bolzano, arrivati con la scorta della Polizia di Stato e un nutrito gruppo di Harley Davidson dei Dolomiti Chapter, hanno letteralmente sollevato Babbo Natale con l’autoscala fino al primo piano dell’Ospedale di Bolzano e gli hanno consentito di salutare i bambini ricoverati e di consegnare loro un piccolo regalo.

L’azione, che si è svolta in piena sicurezza sul lato dell’ingresso ai Poliambulatori dell’Ospedale, è stata seguita dal Questore della Provincia Autonoma di Bolzano Giancarlo Pallini, dal Coordinatore amministrativo del Comprensorio sanitario di Bolzano Luca Armanaschi, dall’Ispettore dei Vigili del Fuoco Hansjörg Elsler e dalla Presidentessa dell’Unicef di Bolzano Patrizia Daidone che insieme ai numerosi passanti e agli operatori hanno goduto di questo piccolo momento di felicità natalizia regalato ai piccoli ricoverati. “Lo sguardo stupito e gioioso dei piccoli riempie di gioia, ringrazio l’Unicef per questa idea, il Questore e i Vigili del Fuoco per la loro disponibilità e il loro costante supporto”, ha sottolineato Luca Armanaschi mentre gli applausi dei presenti accompagnavano l’ascesa di Babbo Natale verso le finestre della Pediatria.

Lo sforzo comune di Polizia di Stato, Vigili del Fuoco (Babbo Natale), Bikers della Dolomiti Chapter Italia, sotto l’egida dell’Unicef di Bolzano, ha reso possibile questo momento di speranza per gli oltre quaranta bambini attualmente ricoverati e costretti, loro malgrado, a passare le feste natalizie in Ospedale. Nel sacchetto natalizio, preparato dai volontari dell’Unicef, i piccoli hanno trovato quaderni, colori, uno zainetto, un cappellino e qualche dolcetto che aiuterà a rendere un po’ meno triste la permanenza in reparto.

La Primaria Laura Battisti ha espresso infine la sua gratitudine ai/alle rappresenti delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e delle diverse associazioni coinvolte: “Ringrazio tutti i presenti che con questo gesto e i loro doni hanno allietato e fatto sentire la loro vicinanza, in questo periodo natalizio, ai nostri piccoli e alle nostre piccole pazienti. Colgo inoltre l’occasione per ringraziare la Croce Rossa Militare che ieri ci ha donato pacchetti natalizi contenenti materiale didattico, l’associazione Elena Viale e tutte le Associazioni e le persone che ci sostengono durante tutto l’anno”.

(WS)


Babbo Natale consegna i regali Zoomansicht Babbo Natale consegna i regali
foto di gruppo Zoomansicht foto di gruppo
foto di gruppo da sx: Elsler, Daidone, Zäbisch, Battisti e Bertoli Zoomansicht foto di gruppo da sx: Elsler, Daidone, Zäbisch, Battisti e Bertoli

Altre notizie di questa categoria