Contenuto principale

News

Ospedale di Bolzano | 13.05.2022 | 09:21

Azienda Sanitaria dell’Alto Adige: “La ricerca continua con successo” nonostante la pandemia

Chirurgia generale, Pneumologia e Malattie infettive sono alcuni dei reparti dell’Ospedale di Bolzano che in questi anni di pandemia hanno dato il loro prezioso contributo ad importanti studi clinici di portata internazionale.

foto di gruppo - "team ricercatori" nella nuova clinicaZoomansichtfoto di gruppo - "team ricercatori" nella nuova clinica

Gli ultimi due anni, condizionati dalla pandemia da SARS-Cov-19 che tanti lutti ha causato all’umanità intera, sono stati anche un momento di risveglio scientifico in tanti ambiti della Medicina e della Sanità in generale. Sono diversi i reparti e servizi dell’Azienda Sanitaria che hanno dato in questo periodo il loro importante contributo a studi clinici in ambito internazionale, oltre ad ampliare il patrimonio di conoscenze su come affrontare la malattia o la pandemia attraverso il nostro lavoro di ricerca. La Chirurgia Generale dell’Ospedale Provinciale di Bolzano, ad esempio, ha messo a disposizione di uno studio di portata mondiale, riguardante numerosi settori della chirurgia generale e della chirurgia oncologica, le informazioni sulla propria casistica operatoria. “CovidSurg Collaborative” è la piattaforma internazionale di studio, ove si confrontano chirurghi e anestesisti provenienti da oltre 80 Paesi. Supporto utilizzato anche dal gruppo clinico chirurgico ed oncologico di Bolzano guidato da Antonio Frena e completato da Giulia Armatura, Giacomo Bertelli, Francesca Notte, Peter Marinello, Stefan Patauner e Giovanni Scotton. La grande quantità di dati prodotta dal gruppo ha contribuito all’elaborazione di diversi studi clinici, pubblicati sulle più importanti riviste scientifiche internazionali. La collaborazione tra reparti, soprattutto quelli coinvolti nella lotta al Covid-19, si è particolarmente intensificata in questi ultimi anni. Un esempio la cooperazione tra il reparto di Pneumologia, diretto da Lucio Bonazza e quello di Malattie infettive guidato da Elke Maria Erne, anche direttamente coinvolto nella gestione della Terapia Sub-intensiva aziendale Covid-19. Roberto Dongilli, responsabile della Terapia Sub-intensiva della Pneumologia, Greta Spoladore vice primario del reparto di Malattie infettive insieme ad altri specialisti pneumologi ed infettivologi dell’Ospedale provinciale di Bolzano hanno dato il loro contributo partecipando a diversi studi che si sono concretizzati con pubblicazioni su riviste internazionali. Tra questi, uno studio osservazionale su un campione di oltre 600 pazienti, nel quale viene dimostrata la sicurezza ed efficacia dell’utilizzo di supporti respiratori non invasivi (alti flussi di ossigeno, CPAP e ventilazione non invasiva) nel trattamento della polmonite da SARS-CoV-2, al di fuori della Terapia Intensiva, è stato pubblicato a fine 2020 sull`European Respiratory Journal, una delle più importanti riviste a livello internazionale in ambito respiratorio.

La Terapia Sub-intensiva aziendale Covid-19, in collaborazione con il Servizio Farmaceutico, ha partecipato inoltre ad uno studio multicentrico nazionale, approvato dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e dal comitato Etico dell’Istituto Spallanzani di Roma, in fase di pubblicazione sull’European Respiratory Journal, sull’utilizzo del cortisone ad alte dosi in aggiunta al trattamento standard nei pazienti con polmonite da SARS-CoV-2, che ne ha confermato la sicurezza dell’utilizzo e l’efficacia dei dosaggi bassi. Non ultimo, lo studio pubblicato a febbraio 2022 sull’ American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, prestigiosa rivista internazionale in ambito respiratorio, che ha coinvolto diverse Terapie Intensive e Pneumologie universitarie italiane in collaborazione con l’Università di Toronto-Canada. Nello studio sono state poste le basi per una futura ridefinizione dell’ ARDS, la sindrome da distress respiratorio acuto, a partire dall´utilizzo degli alti flussi di ossigeno, una forma di supporto respiratorio non invasivo particolarmente ben tollerato dai pazienti ed ampiamente utilizzato nel trattamento della polmonite da SARS-CoV-2 nella Sub-intensiva Covid-19 dell´Ospedale di Bolzano.

All'inizio della pandemia SARS-CoV-2, lo Studio Val Gardena, guidato da Michael Mian e condotto in collaborazione con ASTAT, EURAC e l'Unità Operativa governo clinico, ha fornito importanti approfondimenti sull'epidemiologia, la diffusione dell'infezione, il sistema immunitario e lo stato di infezione. Inoltre, nell'ambito di questo progetto di ricerca sono stati raccolti campioni biologici, i cui risultati hanno a loro volta contribuito alla ricerca mondiale su larga scala. Soprattutto durante la pandemia, è diventato chiaro che la ricerca riveste un ruolo fondamentale nella sanità e non solo in questo periodo emergenziale. L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ne ha colto l’importanza e partecipa da anni alla ricerca ed alla stesura di diversi studi a caratura internazionale, realizzando con successo anche propri progetti di ricerca. Per ottimizzare gli sforzi compiuti dai singoli ricercatori e relativi reparti/servizi è stato fondato nell’aprile del 2021, il Servizio Innovazione, Ricerca e Insegnamento IRTS (http://sabes.it/IRTS) . Sotto la direzione di Michael Mian questo servizio, insieme alla Direzione aziendale e ai ricercatori, lavorerà per ampliare l’area della ricerca, aprire ulteriori opportunità di formazione e perfezionamento per il personale e - particolarmente importante – sviluppare nuove opzioni terapeutiche per i pazienti

*I contributi dell’equipe chirurgica e oncologica di Bolzano riguardano l’attività di chirurgia oncologica elettiva durante la pandemia:

  • Elective Cancer Surgery in COVID-19-Free Surgical Pathways during the SARS-COV-2 Pandemic: an International, Multicenter, Comparative Cohort Study), pubblicato nell’ottobre 2020 dal Journal of Clinical Oncology; la valutazione dei rischi legati al lockdown sulla chirurgia oncologica.
  • Effect of COVID-19 pandemic lockdowns on in COVID-19 planned cancer surgery for 15 tumour types in 61 countries: an international, prospective, cohort study, pubblicato da Lancet Oncology nel novembre 2021.
  • Tre studi pubblicati dal British Journal of Surgery nel 2021 e riguardanti rispettivamente la predizione del rischio chirurgico di mortalità operatoria nel corso della pandemia (Machine learning risk prediction of mortality for patients undergoing surgery with perioperative SARS-CoV-2: the COVID Surgmortality score), la mortalità per complicazioni polmonari a seguito di interventi chirurgici nel periodo pandemico ed il rapporto fra test nasofaringei (i famosi tamponi) e le complicazioni respiratorie dopo chirurgia (Preoperative nasopharyngealswab testing and postoperative  pulmonary complications in patients undergoing elective surgery during the SARS-CoV-2 pandemic).

*I contributi della Pneumologia e Malattie Infettive:

  • Feasibility and clinical impact of out-of-ICU non invasive respiratory support in patients with COVID-19 related pneumonia, European Respiratory Journal, 2020.
  • High-Flow Nasal Oxygen for Severe Hypoxemia Oxygenation Response and Outcome in Patients with COVID-19, American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, February 2022.
  • Intravenous methylprednisolone pulses in hospitalised patients with severe COVID-19 pneumonia, A double-blind, randomised, placebo controlled trial, European Respiratory Journal, 2022, in press.

*Pubblicazioni attuali riguardanti lo Studio Val Gardena: 

  • Prevalence and determinants of serum antibodies to SARS-CoV-2 in the general population of the Gardena valley. (Epidemiol Infect. 2021 Aug 3;149:e194).  PMID: 34645534, DOI: 10.1017/S0950268821001886.
  • Mapping the human genetic architecture of COVID-19. (Nature. 2021 Dec;600(7889):472-477.
  • Prospective Epidemiological, Molecular, And Genetic Characterization Of A Novel Coronavirus Disease In The Val Venosta/Vinschgau: The CHRIS COVID-19 Study Protocol. (Pathogens and Global Health Pathog Glob Health. 2021 Oct 12;1-9).

(WS)



Altre notizie di questa categoria