Contenuto principale

News

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 21.06.2022 | 14:53

Accessi vascolari: un corso per migliorare la qualità delle prestazioni e ridurre il dolore

Il 16 e 17 giugno, quaranta medici provenienti da diverse regioni italiane hanno partecipato a una due giorni di aggiornamento organizzata dal team Accessi vascolari del servizio Anestesia dell’Ospedale di Bolzano.

Corso accessi vascolariZoomansichtCorso accessi vascolari

Il corso, tenutosi la settimana scorsa proprio nel nosocomio in via Böhler, si è svolto per la prima volta in Alto Adige ed era dedicato ai medici affiliati alla Società Italiana Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva (SIAARTI). La due giorni formativa è stata concepita per ampliare il bagaglio di conoscenze tecniche degli addetti ai lavori relativamente all’ambito degli accessi vascolari tramite l’utilizzo delle più avveniristiche apparecchiature di simulazione.

L’aggiornamento è stato organizzato dal team Accessi vascolari (Servizio di Anestesia e Rianimazione) dell’Ospedale di Bolzano e ha visto l’impiego di strumentazioni acquistate con i fondi resisi disponibili grazie all’adesione a uno studio internazionale canadese di prossima pubblicazione.
Gli organizzatori di tale ricerca hanno contattato tre realtà italiane contraddistintesi per l’elevata qualità delle prestazioni fornite nell’ambito specifico. Tra queste figurava anche l’équipe bolzanina. 

Le avveniristiche apparecchiature di simulazione utilizzate durante il corso garantiranno per i prossimi anni la formazione specialistica a medici e infermieri dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige.
Questo perché il tema ricopre un ruolo di fondamentale importanza nella medicina; in particolare nella cura di pazienti chirurgici, internistici, oncologici, ematologici e nefropatici. Infatti, il posizionamento ottimale degli accessi riduce le complicanze e migliora la qualità delle cure.
Il successo dell’iniziativa formativa è stato tale da far sì che sia stato già richiesto un nuovo appuntamento a fine anno.

Giuseppe Capozzoli, Responsabile del team Accessi vascolari, esprime così la sua soddisfazione: «Questa tipologia di corsi portano un importante interscambio di conoscenze che si traduce in un arricchimento professionale e un miglioramento delle terapie sia a beneficio degli adulti che dei pazienti pediatrici».

Informazioni per i media:
Ripartizione Comunicazione, Azienda sanitaria dell’Alto Adige

(RL)


Corso accessi vascolari Zoomansicht Corso accessi vascolari
Corso accessi vascolari Zoomansicht Corso accessi vascolari
Corso accessi vascolari Zoomansicht Corso accessi vascolari

Altre notizie di questa categoria