Contenuto principale

News

Ospedale di Bolzano | 28.05.2020 | 09:53

Sempre in prima linea accanto a noi

Il Comprensorio Sanitario di Bolzano ringrazia la Croce Rossa altoatesina per la presenza attiva e il supporto dato in questi mesi di emergenza.

foto Pre-Triage Covid di BolzanoZoomansichtfoto Pre-Triage Covid di Bolzano

Il Comprensorio sanitario di Bolzano, nelle persone del direttore Umberto Tait e del Coordinatore Amministrativo Luca Armanaschi, ringraziano pubblicamente la Croce Rossa altoatesina e il presidente Manuel Pallua per l’importantissimo ruolo svolto in questa emergenza COVID. “La completa disponibilità, l’organizzazione, il personale e la proverbiale efficienza dimostrata sul campo ci ha fornito quel supporto fondamentale che ha permesso ai nostri operatori di svolgere al meglio il loro lavoro al servizio della cittadinanza” cosi Tait sintetizza in poche parole il considerevole aiuto ricevuto, già nelle fasi iniziali, dalla Croce Rossa.

Ricordiamo solo alcuni dei numerosi compiti svolti, oltre a quelli di Emergenza e Soccorso che comunque ha continuato a svolgere. In primis l’allestimento dell’area detta “pre-triage”,  avvenuta nei primi giorni di marzo davanti all’ospedale. Una serie di tende pneumatiche attrezzate che ha permesso al personale sanitario di accogliere e isolare immediatamente gli eventuali casi di infezione con sintomi riconducibili al Coronavirus.

I volontari della Croce Rossa hanno dato anche il cambio ai nostri operatori sanitari nell’importante opera di prevenzione del controllo della temperatura nei due ingressi all’ospedale ed ha partecipato attivamente all’allestimento e alla successiva gestione dei servizi Covid di degenza, rianimazione e astanteria attivati presso la nuova clinica.

Ringraziamo quindi ancora per questa proficua collaborazione che siamo convinti continuerà anche una volta finita questa emergenza che ci ha coinvolto tutti in modo così inaspettato e cogliamo l’occasione per augurare buon lavoro al personale e al presidente della Croce Rossa per il prossimo impegno, che ci vede coinvolti di nuovo insieme, nella campagna di test sierologici voluta dal Ministero della salute e in pieno svolgimento in questi giorni.

(GF)



Altre notizie di questa categoria