Contenuto principale

News

Vaccinazione Anti Covid - Comunicato dell'Azienda sanitaria | 12.07.2022 | 11:35

Il secondo richiamo ora è possibile anche per gli over-60

A causa dell’alto numero di contagi e delle varianti attualmente in circolazione, l’Italia ha seguito le raccomandazioni dell’ECDC e dell’EMA e ora sta aprendo alla seconda vaccinazione di richiamo per tutti gli over 60.

Il secondo richiamo ora è possibile anche per gli over-60ZoomansichtIl secondo richiamo ora è possibile anche per gli over-60

La seconda dose “booster” (secondo richiamo, quarta vaccinazione) avviene almeno 120 giorni dopo la terza vaccinazione ed è destinata a tutte le persone di età superiore ai 60 anni o a categorie ben definite di pazienti a rischio di età superiore ai 12 anni.

Il vice-coordinatore dell’Unità Covid, Patrick Franzoni, illustra i motivi per cui la fascia d’età è stata allargata: “Attualmente, molte persone in tutto il mondo sono contagiate, purtroppo senza alcuna tregua estiva, questo anche a causa delle nuove varianti. Costatiamo che la propagazione dell’infezione riguarda sempre più persone proprio perché ci sono moltissimi casi, ivi inclusi quelli che stanno andando incontro a complicazioni dovute all’età o allo stato di salute. Sempre più anziani finiscono in ospedale. Solo una buona protezione vaccinale può difendere da questa eventualità e un’immunizzazione o un’infezione avvenuta più di quattro mesi fa ha un effetto protettivo inferiore, soprattutto nelle fasce anagrafiche più avanzate”. Ora è possibile immunizzarsi anche per gli over-60. E Franzoni sfata nettamente il mito che si dovrebbe aspettare l’autunno per fare una nuova dose: “In questo momento in particolare, gli anziani hanno bisogno dello scudo garantito dalla vaccinazione”.

Anche il Direttore generale, Florian Zerzer, accoglie favorevolmente questa decisione, perché i numeri parlano chiaro: “Ogni giorno vediamo aumentare le persone contagiate, che l’occupazione dei letti negli ospedali da parte dai contagiati Covid-19 è in crescita, che stiamo raggiungendo di nuovo i limiti e, di conseguenza, altri servizi devono essere ridotti. Sono soprattutto le persone anziane a venire ospedalizzate. Ora è possibile ottenere una protezione extra a partire dai 60 anni”.

La possibilità della seconda dose di richiamo (quarta vaccinazione) è disponibile per tutte le persone con più di 60 anni la cui ultima immunizzazione o infezione da Coronavirus è avvenuta più di 120 giorni fa; così come per le persone cosiddette “ultrafragili”, vale a dire pazienti ad alto rischio a partire dall’età di 12 anni.

Lo stato vaccinale viene aggiornato con dosi di Pfizer o Moderna.

Gli appuntamenti nei centri vaccinali sono prenotabili online su https://sanibook.sabes.it/ da mercoledì 13 luglio alle ore 09:00. Anche alcuni medici di Medicina generale/farmacie offrono tale servizio. Come è capitato finora, in farmacia possono essere immunizzate solo persone che non stanno assumendo farmaci o che non hanno malattie pregresse.

Il calendario delle vaccinazioni è disponibile sul sito web dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige al seguente link: https://www.vaccinazioneanticovid.it/it/appuntamenti-vaccinali/tutti-gli-appuntamenti.

Informazioni per i media: Ripartizione Comunicazione, Azienda sanitaria dell’Alto Adige

 

(SF/RL)



Altre notizie di questa categoria