Contenuto principale

Anestesia

Contatti

Primario: Dr. Bacca Peter

Coordinatrice sala operatoria: Carmen Sparber
Coordinatrice anestesia: Melissa de Zordo


Tel: 0472 774 401 und 0472 774 414
Fax: 0472 774 399
E-Mail: anaesthesie.st@sabes.it


A proposito di noi

L’anestesia rappresenta una sfera di competenza medica molto esigente ed assume un alto grado di responsabilitá. Garantisce inoltre un’assistenza ottimale dei pazienti, sia nella fase pre-, intra- e postoperatoria come nel monitoraggio professionale a lungo termine.

Personale altamente qualificato, dotazioni tecniche ad alto livello e medicinali moderni ben tollerati, consentono una condotta sicura dell’anestesia come anche un risveglio veloce e delicato dalla narcosi totale.

Il ramo dell’anestesia si basa su 4 colonne:

1. L’anestesia
2. La terapia intensiva
3. La terapia del dolore
4. La medicina d’urgenza

Queste 4 colonne creano la base per la miglior sicurezza prima, durante e dopo un’operazione, dopo un’incidente, una grave malattia o nella terapia di stati di dolore acuto o cronico.

1. L’anestesia

L’anestesia provvede all’assenza di dolore e al mantenimento delle funzioni vitali durante
un’operazione, un intervento o una visita dolorosa. Ogni anno vengono effettuate ca. 3.500
anestesie nelle 3 centrali sale operatorie e nelle sedi sala parto, radiologia, endoscopia e pronto
soccorso.
Il significato dell’anestesia moderna é la sicurezza durante tutte le fasi di un intervento e contemporaneamente la qualitá di cure conforme allo spirito del tempo e all’etá del paziente.
Riusciamo a raggiungere questo obiettivo soltanto con l’allacciamento dei punti interessati (medicina perioperatoria). Diamo soprattutto importanza alla terapia del dolore prima, durante e dopo un’operazione (ospedale privo di dolore).

Diamo molto valore al compimento di narcosi regionali (anestesie locali). Lo scopo é di attutire solo la parte del corpo da operare e di garantire una migliore terapia antidolorifica al di la dell’operazione. Fanno parte di questo repertorio i metodi in prossimitá del midollo spinale (anestesia spinale e peridurale) e il blocco nervale periferico (anestesia del plesso, blocco nervale specifico, etc.). Per aumentare la sicurezza dei pazienti, queste tecniche vengono sempre piú spesso usate con l’aiuto dell’ecografia insieme allo stimolatore nervale.

Decorso prima e dopo un’anestesia

Normalmente giá in reparto somministriamo ai nostri pazienti i medicinali importanti per loro (p.e. medicinali per abbassare la pressione sanguinia) e una compressa di calmante. Poco prima dell’inizio dell’intervento il Suo anestesista e il personale infermieristico specializzato La attendono in una zona specializzata. Qui cominciano le preparazioni per l’anestesia con la sorveglianza dell’attivitá cardiaca (ECG) e la misurazione della pressione sanguinia; il prossimo passo é di adagiare una canula in una vena del dorso della mano o del braccio. Una speciale molletta al dito (saturimetro) ci permette di misurare il contenuto di ossigeno nel Suo sangue.
L’ulteriore procedimento, dipende dal fatto se nel Suo caso decidessimo di eseguire un’anestesia totale o regionale.
Dopo l’intervento il personale medico e infermieristico provvederá a sorvegliarLa per un pó di tempo e ad ottimizzare la terapia antidolorifica prima di riportarLa in stanza.
Dopo grandi interventi puó essere essere necessario sorvegliarLa temporaneamente nella nostra unitá interdisciplinare di controllo.

Il nostro ambulatorio di anestesia non si basa su visite su appuntamento così da consentire ai pazienti di potersi presentare subito dopo aver avuto il colloquio chirurgico, nel contesto del quale fosse stata segnalata l’esigenza di un’operazione.
Il colloquio preoperatorio é di massima importanza per la Sua sicurezza. Nell’ambito del dialogo La informiamo dettagliamente sui metodi possibili di anestesia. Puó parlarci apertamente delle Sue preoccupazioni e pensieri, cosí fra Lei e il Suo anestesista curante nascerá un rapporto di fiducia.
Prima del colloquio, il chirurgo o l’anestesista, Le consegneranno uno stampato informativo ed un questionario che saranno rispettivamente da leggere e compilare attentamente, prima della conversazione con l’anestesista.
Ponga tutte le domande alle quali vorrebbe avere una risposta durante il colloguio con l’anestesista e riformuli la/le domanda/e qualora non avesse ben capito la/e risposta/e. Se Lei lo gradisse, La informeremo anche sui rischi piú rari che possono comparire con il metodo di anestesia che impiegheremo per Lei. Potrà anche decidere di rinunciare a questa conversazione qualora quanto indicato nello stampato informativo che Le abbiamo consegnato Le fosse stato sufficiente esaustivo.

2. Terapia intensiva

La nostra unitá interdisciplinaria di controllo (IMCU) é composta da 4 letti. Il reparto di anestesia si occupa dei pazienti che necessitano di una terapia intensiva nei rami della chirurgia (chirurgia generale, chirurgia d’urgenza, ginecologia) e delle persone con bisogno di ventilazione non invasiva del reparto di medicina.
Un medico specializzato é a disposizione per garantire un monitoraggio e un’assistenza completa per il mantenimento o ristabilimento delle funzioni vitali (monitoraggio invasivo, tecnica di ventilazione non invasiva, la possibilitá di diagnostica ecocardiografica, ecografia, etc.). Il rinnovo dell’unitá di controllo ha creato un’ambiente accogliente, nel quale tutto il gruppo di medici e infermieri si prende cura die pazienti e dona a loro tutte le attenzioni necessarie.

3. La terapia del dolore

Una terapia del dolore postoperatoria viene attuata in reparto, di comune accordo con i colleghi chirurghi, dopo interventi nei quali c’è da aspettarsi un marcato dolore postoperatorio (terapia del dolore acuto). Ci impegniamo ad adottare la migliore terapia antidolorifica individuale continuando ad aggiornarci nell’ambito della ricerca sul dolore. Ci occupiamo dei nostri pazienti nelle fasi perioperative, posttraumatiche e interdisciplinari.

Ci prendiamo cura dei pazienti con dolori cronici presso il nostro ambulatorio del dolore; per i casi piú gravi diamo ai nostri pazienti la possiblitá di un ricovero nei reparti di chirurgia o medicina.

Curiamo i seguenti disturbi:

  • Dolori cronici alla colonna vertebrale (colonna cervicale, toracale, lombare, articolazione ileosacrale)
  • Emicrania, cefalea cronica e dolori facciali cronici
  • Fibromialgie
  • Dolori da irrigidimento muscolare
  • Dolori fantasma?
  • Sintomatologie complesse di dolori regionali (termini antichi: Morbus Sudeck, distrofia da riflesso simpatico, causalgia?)

Per fissare un appuntamento per un primo colloquio, ci si potrà rivolgere telefonicamente alla nostra segreteria (Tel. 0472/7744312, dalle ore 8.30 alle ore 12.00).
In seguito preghiamo di farci arrivare al più presto tutti i Vostri referti, oppure consegnarceli direttamente in occasione dell’appuntamento fissato.

4. Analgesia e anestesia in ostetricia

Per essere all’altezza dell’esigenza dell’ostetricia moderna, oltre alla terapia antidolorifica intravenosa offriamo alle nostre pazienti la possibilitá di un’anestesia peridurale (PDA).
Quest’ultima consiste in un metodo di anestesia con un catetere, in vicinanza del midollo spinale, col quale vengono somministrati degli anestetici in modo continuativo oppure in bolo al bisogno.
In questo modo le pazienti durante il travaglio non accusano dolori e contemporaneamente mantengono la forza della muscolatura che è rimasta inalterata; ció vuol dire che le pazienti, senza soffrire, possono concentrarsi al massimo sul bambino che sta nascendo mantenendo la capacitá di premere ad ogni doglia.
Se per motivi medici si dovesse presentare la necessità di un taglio cesario, questo potrà venire effettuato con lo stesso metodo di anestesia.
Tra la 32a e la 36a settimana ci preoccupiamo che un medico di un nostro reparto provveda a spiegare preventivamente alle pazienti incinte in cosa consista il metodo di anestesia.
L’assegnazione degli appuntamenti presso il nostro ambulatorio di anestesia avviene tramite il colloquio ginecologico o di ostetricia.
Per parti con taglio cesareo sono previsti due diversi tipi di anestesia:
- l’anestesia totale
- l’anestesia parziale (anestesia spinale o PDA).
L’anestesia parziale è il metodo piú diffuso per il taglio cesareo programmato. La paziente é sveglia e puó attendere il parto con gioia. Volendo il compagno puó accompagnare la paziente in sala operatoria.

5. Medicina d’urgenza

Il servizio d’urgenza viene svolto dai medici dell’anestesia con i colleghi del reparto di chirurgia e medicina interna in collaborazione con i soccoritori della croce bianca 24 ore su 24. Questo collettivo garantisce efficaci cure d’urgenza ad alto livello per l’ospedale di Vipiteno, per la zona della Val d‘Isarco e parzialmente anche oltre quest’ultima. Per garantire la qualitá delle cure d’urgenza, periodicamente vengono regolarmente tenuti dei corsi d‘aggiornamento per il personale medico e paramedico.

Corsi di rianimazione all’ospedale di Vipiteno
In circostanze d’urgenza é importante reagire ed agire con tempestivitá e prontezza. Per potere offrire al paziente un aiuto professionale in un caso d’emergenza, le varie situazioni devono venire esercitate periodicamente. A tale scopo un gruppo dell’anestesia, costituito da un’anestesista e due infermieri specializzati, tiene periodicamente dei corsi di rianimazione per personale infermieristico, operatori sociosanitari, MTA, lavoratori nei servizi di trasporto e tutto il personale medico e paramedico. Nella specificità, vengono in particolare trattate tutte le manovre di base della rianimazione (BLS) e l’uso di defibrillatori semiautomatici (AEDs) che consente di effettuare la defibrillazione precoce. L’ospedale di Vipiteno é dotato di tali apparecchiature su tutta la sua superficie operativa.

6. Altri argomenti del reparto di anestesia di massima importanza consistono:

  • nella coordinazione operatoria dell’ospedale di Vipiteno
  • nel managment politraumatico e del gruppo di rianimazione dell’ospedale di Vipiteno
  • nell‘assistenza ai donatori di sangue ed al centro di raccolta sangue dell’ospedale di Vipiteno, in collaborazione all’Associazione Donatori di Sangue AVIS.

Ambulatori

Ambulatorio di anestesia:

Da lunedí a giovedí dalle ore 8:30 alle ore 12:30 e dalle ore 13:30 alle ore 17:00
Venerdí dalle ore 8:30 alle ore alle ore 12:30 e dalle ore 13:30 alle ore 16:00

Ambulatorio del dolore:

Da lunedí a giovedí dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 14:00 alle ore 16:00
Venerdí dalle ore 14:00 alle ore 16:00

Per fissare un'appuntamento:
Da lunedí a venerdí dalle ore 8:30 alle ore 12:00 al numero di telefono 0472 774 312


Persona di riferimento per il sito internet:
Prim. Dott. Franz Ploner Tel. 0472 774 501
Anestesia e Rianimazione – Ospedale di Vipiteno