Contenuto principale

Regole generali di prescrizione

È obbligatorio che la prescrizione contenga:

  • il quesito o il sospetto diagnostico, che motiva la richiesta della prestazione;
  • il codice della prestazione e/o la relativa descrizione della prestazione;
  • il codice esenzione, qualora previsto. In caso di esenzione, l’assenza del relativo codice sulla prescrizione comporta il pagamento del ticket;
  • la tipologia di accesso (primo accesso o accesso successivo) laddove prevista;
  • la classe di priorità per le prestazioni di primo accesso. Qualora la classe di priorità non venga indicata in maniera esplicita la prestazione prescritta viene classificata come prestazione di tipo “P – programmabile”.

Per ogni singola prescrizione bisogna tener conto delle seguenti regole:

  • prestazioni di diverse branche specialistiche devono essere prescritte sempre su impegnative distinte e su un’unica ricetta possono essere prescritte al massimo 8 prestazioni o singole sedute per branca. Per branche specialistiche si intendono quelle contenute nel “Catalogo Provinciale del Prescivibile (CPP)" e non quelle presenti all’interno dell’ospedale in base alla rispettiva organizzazione interna;
  • la prescrizione di prestazioni afferenti a branche specialistiche diverse richiede la compilazione di ricette distinte per branca. Fanno eccezione le prestazioni di prime visite (codice 89.7) e visite di controllo (89.01) che possono essere prescritte contestualmente a tutte le altre prestazioni;
  • un PAC chirurgico deve essere prescritto sempre su un’impegnativa distinta sulla quale non possono essere aggiunti ulteriori prestazioni. Per i PAC non chirurgici invece possono essere aggiunti ulteriori prestazioni dello stesso tipo (fino ad 8 prestazioni) sull’ impegnativa; 
  • le prestazioni a ciclo (ad esempio alcune prestazioni di medicina fisica e riabilitazione) possono essere prescritte sulla stessa impegnativa nel numero massimo di 3 cicli (anche identici) per ricetta, fatto salvo che per le specifiche patologie individuate nel DM 20 ottobre 1998, per le quali ciascuna ricetta può contenere fino ad un massimo di 6 cicli (anche identici);
  • non è consentito prescrivere sulla stessa impegnativa prestazioni che recano l’indicazione del ciclo, insieme a prestazioni che non recano l’indicazione del ciclo;
  • esenzioni ticket soggetti alla registrazione possono essere applicate nelle prescrizioni solo esclusivamente se presente dal cittadino nell’anagrafica aziendale. Fanno eccezione solo le prescrizioni ai NON residenti in Provincia di Bolzano;
  • nell’impegnativa, non possono essere prescritte contestualmente prestazioni in regime di esenzione e prestazioni per le quali il paziente non ha diretto ad una esenzione (es. nel caso di pazienti conesenzione per patologia cronica);
  • esenzioni ticket per malattie croniche invalidanti e per gravidanza devono essere associate alle prestazioni previste;
  • la prescrizione sulla medesima impegnativa di prestazioni identiche per scopi diagnostici è possibile solo nei confronti delle persone esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria per motivi di malattia e limitatamente alle prestazioni previste dalla relativa esenzione.

Per le prestazioni specialistiche strettamente e direttamente correlate ad un ricovero programmato non deve essere prodotta alcuna prescrizione medica, in quanto ricomprese nell’episodio di ricovero.

Al fine del costante miglioramento dell’appropriatezza prescrittiva di particolare rilevanza è l’applicazione del modello RAO (Raggruppamenti di Attesa Omogenei), un modello per il governo dell’accesso alle prestazioni di specialistica ambulatoriale di primo accesso, già in uso nella nostra Provincia dal 2011. L’applicazione dei criteri RAO, condivisi tra medici specialisti e rappresentanti delle cure primarie, permette di guidare il comportamento prescrittivo dei professionisti, favorendo una corretta e appropriata assegnazione della classe di priorità, rispetto al reale bisogno di salute dei pazienti.

Regole generali di prescrizione
  Titolo Download

Per aprire i documenti PDF contenuti in questa pagina occorre installare un lettore PDF.
Se non ne hai già installato uno nel tuo sistema, puoi scaricare:
Lettori PDF liberi
un lettore PDF libero
Adobe© Reader©
il programma Adobe© Reader©


Approvazione dei protocolli per la prescrizione di prestazioni specialistiche (criteri RAO)
Delibera di Guinta Provinciale n. 1047 del 22.12.2020
  1. Approvazione criteri RAO
    (PDF 2122 KB)
Indicazioni in merito al campo “priorità clinica” nella prescrizione di prestazioni specialistiche
Circolare della direzione generale del 12.01.2018
  1. Circolare prescrizione di prestazioni specialistiche
    (PDF 215 KB)